Falvaterra (Fr). E’ morto padre Renato Santilli, ex-Rettore della Civita

padre_renato-600x250 falvat3DSC09492 falvat

Falvaterra (Fr). E’ morto padre Renato Santilli, passionista, ex-Rettore del Santuario della Civita

 di Antonio Rungi 

Alle prime ore di ieri mattina, 22 febbraio 2014, nel Ritiro di S.Sosio Martire dei Padri Passionisti di Falvaterra (Fr), è morto padre Renato Santilli, sacerdote passionista.

Padre Renato il prossimo 2 maggio avrebbe compiuto 86 anni. Era, infatti, nato il 2 maggio 1928 a Falvaterra (Fr), nella Diocesi di Veroli.

Mosso dallo spirito di San Paolo della Croce, molto venerato nel vicino convento dei Passionisti e della stessa cittadina di Falvaterra, padre Renato era entrato giovanissimo tra i figli spirituali del grande missionario del Crocifisso, fondatore dello stesso Ritiro di Falvaterra nel 1751.

Padre Renato dell’Immacolata, al secolo Giovanni Santilli, di Giuseppe e Vittoria Petrocchini, professa tra i passionisti il 10 novembre 1946 a Ceccano (Fr) e viene ordinato sacerdote, a Roma, dopo aver ultimati gli studi filosofici e teologici, il 3 maggio 1953.

I suoi impegni tra i passionisti hanno spaziato tra vari incarichi, tra cui quello di superiore e di parroco. Ma la sua persona è legata profondamente al Santuario della Civita, dove per lunghi anni è stato prima Superiore della comunità e poi anche Rettore del celebre santuario mariano in terra di Itri (Lt), nell’Arcidiocesi di Gaeta. Santuario affidato dall’Arcidiocesi di Gaeta alla cura pastorale dei Passionisti nel 1985.  

Qui nel giugno 1989 incontrò Papa Giovanni Paolo II, in visita al Santuario, in occasione dei 150 anni della venuta alla Civita di Papa Pio IX.

Dalla Civita padre Renato partiva nel 2003, per assumere l’incarico di parroco nella sua cittadina d’origine, Falvaterra, dove ha svolto il suo ministero fino allo scorso settembre 2013.

Vari problemi di salute ne avevano minato il fisico, soprattutto negli ultimi anni e nonostante le difficoltà ha portato avanti il suo compito con generosità e spirito di dedizione ed abnegazione.

Profondamente legato alla vita passionista e al Fondatore San Paolo della Croce è stato per lui un vanto continuo seguire la scia del mistico della Passione e fare amare Gesù Crocifisso, la Madonna e i santi a quanti ha incontrato nel suo lungo ministero, che ha spaziato tra il Lazio Sud e la Campania.

Uomo di preghiera e sacrificio, era anche di grande sensibilità e generosità, soprattutto verso i più poveri.

Il suo impegno a favore dei bambini abbandonati del Brasile, dove aveva fatto un’esperienza missionaria ed apostolica per alcuni mesi, lo vedevano in prima linea quando si trattava di aiutare quanti non aveva nulla e soffrivano la fame.

Nel suo ministero al Santuario della Civita, svolto negli anni ottanta-novanta, con la collaborazione di un vasto gruppo di laici, devoti della Madonna, ha lasciato un buon ricordo della sua persona affabile e disponibile. Il suo parlare era immediato, facile, comprensibile e cercava di entrare nel cuore delle persone con la sua parola convincente ed insistente. Piaceva vivere tra le persone ed essere amico e sacerdote di tutti.

L’amore alla Madonna e la sua proverbiale devozione al Santuario della Civita non si sono mai interrotti, nonostante i compiti di parroco assunti, successivamente, al suo trasferimento dal Santuario, per motivi di salute ed età.

I pellegrinaggi che una volta egli accoglieva alla Civita, poi li faceva lui per portare ai piedi di Maria i fedeli della sua comunità parrocchiale di Falvaterra o gruppi di fedeli ai lui vicini.

Con la morte di un altro anziano religioso, a distanza di soli due giorni dalla morte di padre Valentino Orefice in Napoli, la Provincia dell’Addolorata perde un altro valido sacerdote, confessore, predicatore, zelante apostolo del Crocifisso nel Lazio Sud. A Falvaterra, infatti, dove dimorava dal 2003 ha chiuso gli occhi a questo mondo, vicino ai suoi confratelli ed ai suoi parenti.

I solenni funerali di padre Renato Santilli si svolgeranno, oggi, domenica 23 febbraio 2014, alle ore 15.00 a Falvaterra nel Santuario di S.Sosio Martire, Ritiro dei Passionisti.

Padre Renato verrà subito dopo tumulato nella cappella cimiteriale dello stesso Ritiro, dove riposano in pace tanti religiosi passionisti vissuti a Falvaterra, in quasi 300 anni di storia e lì morti serenamente e santamente, tra cui il Venerabile Padre Fortunato De Gruttis.

Avvenire di oggi, a pag.15, in Catholica gli ha dedicato un trafiletto a firma di Antonio Rungi.

Falvaterra (Fr). E’ morto padre Renato Santilli, ex-Rettore della Civitaultima modifica: 2014-02-22T15:43:14+01:00da pace2005
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento