ROMA. CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DEL IV CONGRESSO DEI PASSIONISTI.

242042448_10226432509270241_8938796302446670224_n242071212_10226432503950108_6818661924549132601_n
ROMA. CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DEL IV QUARTO CONGRESSO DEI PASSIONISTI
di Antonio Rungi
Si è svolta nel pomeriggio di giovedì 16 settembre 2021 dalle ore 16,30 alle 18.00, la conferenza stampa di presentazione del IV Congresso internazionale che si terrà presso Pontificia Università Lateranense di Roma, dal 21 al 24 settembre, in occasione del Terzo Centenario della nascita della Congregazione dei passionisti. Il IV Congresso ha come tema portante di tutta la riflessione dei 4 giorni di lavoro “La Sapienza della Croce in un mondo plurale”.
A presentare tutto il Congresso sono intervenuti, nel Centro di Arte contemporanea in via Porta San Giovanni a Roma, il Cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato Vaticano, il Superiore generale dei Padri passionisti, padre Joachim Rego, il Rettore dell’ Pontificia Università Lateranense, professore Vincenzo Buonomo, padre Fernando Taccone, direttore della Cattedra Gloria Crucis e del Congresso stesso. A moderare i lavori è stato padre Ciro Benedettini.
Il primo intervento è stato del Cardinale Pietro Parolin che ha ringraziato i Passionisti sia per l’invito al Congresso che per l’inaugurazione del Giubileo il 22 novembre 2020 quando ha aperto la porta Santa nella Basilica dei Santi Giovanni e Paolo a Roma al Celio.
Poi ha parlato del significato del congresso stesso, soprattutto incentrando la sua riflessione sul tema della Passione e sul tema dei crocifissi del mondo d’oggi, facendo riferimento al recente viaggio apostolico di Papa Francesco in Slovacchia, durante il quale ha fatto riferimento al mistero della Croce e del dolore dell’umanità.
La riflessione del cardinale Parolin si è soffermata sulla croce nel contesto della cultura moderna, accennando a tutte le croci del mondo contemporaneo, che pure i passionisti devono sapere leggere e interpretare durante il Congresso.
Il successivo intervento è stato del Superiore generale dei passionisti, padre Rego, che ha ripercorso le tappe fondamentali della nascita della Congregazione dei passionisti a partire dal fondatore San Paolo della Croce, che molto ha riflettuto sul mistero della Passione di Cristo, opera stupenda dell’amore di Dio e rimedio efficace ai mali del mondo.
Il Congresso acquista valore nel contesto del Giubileo del terzo Centenario dei passionisti che si sta svolgendo in tutte le realtà della Congregazione. L’ obiettivo fondamentale della celebrazione del terzo centenario è quello della rinascita dell’istituto: rinnovamento, profezia, missione.
Il terzo intervento è stato a cura del Rettore magnifico della Pontificia Università Lateranense, il professore Vincenzo Buonomo, che ha messo in risalto lo stretto rapporto tra Congresso, la cattedra Gloria Crucis e l’Università Lateranense. Un rapporto di quasi 20 anni di storia, iniziato nel 2003, con l’istituzione della Cattedra, curata dai Passionisti. Tuttavia il Rettore ha sviluppato la sua riflessione sul significato della croce in un mondo plurale, parlando di una geopolitica della Croce che va letta, analizzata e capita. Concludeva gli interventi di presentazione del Congresso, il direttore dello stesso, padre Fernando Taccone, che ha ripercorso le tappe fondamentali di 3 anni di lavoro per organizzare questo importante incontro culturale e teologico a livello internazionale. Ha ricordato che si tratta del quarto Congresso della storia della Congregazione dei passionisti a partire dal primo tenuto a Roma sulla “Sapienza della Croce” nel 1975.
Padre Taccone evidenziava le difficoltà attuali di svolgere il congresso tutto in presenza; per cui si è data la possibilità di partecipare ad esso anche a distanza, a partire da alcuni relatori che non potranno essere presenti, ma daranno il loro contributo in diretta streaming.
Molto lavoro è stato fatto per assicurare proprio le dirette streaming sul Congresso, a partire da questa sera con la conferenza stampa di presentazione. Intanto, saranno 103 le persone impegnate nel congresso, a vario titolo, mentre poche centinaia di persone potranno partecipare dal vivo, mentre migliaia lo potranno fare seguendo il congresso da casa, ovunque in ogni parte del mondo, dove i passionisti sono presenti ed operano. E tal proposito i responsabili dell’Associazione Francesca Rava, presenti alla conferenza, hanno illustrato il lavoro che stanno svolgendo in Haiti a sostegno del medico passionista, padre Richard Frechette, di cui una mostra fotografica ne illustra il cammino di questi anni. Sempre durante il Congresso si svolgerà una mostra d’arte sulla Passione di Gesù Cristo, nella sede della Scala Santa, con alcune opere dell’artista passionista padre Tito Amodei, recentemente scomparso; come pure la pubblicazione del dizionario sulla Passione di Cristo in distribuzione nelle librerie cattoliche. Altri eventi artistici e musicali accompagneranno i quattro giorni di congresso, a partire dal concerto che terrà don Marco Frisina con la corale diocesana di Roma. All’aspetto culturale del Congresso fa da supporto anche la preghiera e le varie celebrazioni che si possono seguire sempre in streaming secondo il dettagliato programma che si può scaricare dal sito www.congressopassionista2021.eu. On-line è già la conferenza stampa di questa sera che potete seguire anche voi, in differita, accedendo al sito www.passiochristi.org in italiano o nella lingua che preferite o conoscete meglio.
ROMA. CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DEL IV CONGRESSO DEI PASSIONISTI.ultima modifica: 2021-09-16T22:00:30+02:00da pace2005
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento