Ceccano (Fr). E’ morto padre Antonio Mannara, sacerdote passionista, parroco di S.Maria a Fiume.

188822_7hyat5t

Ceccano (Fr). E’ morto padre Antonio Mannara, sacerdote passionista, parroco di S.Maria a Fiume.

Nella prima mattinata di oggi, 22 settembre 2021, è venuto a mancare all’affetto dei passionisti, dei parrocchiani, dei familiari e degli amici, vicini e lontani, padre Antonio Mannara, sacerdote passionista.

La tristissima notizia della morte improvvisa di padre Antonio Mannara, probabilmente per arresto cardiaco, superiore a Ceccano e parroco di santa Maria a Fiume ha choccato tutti coloro che lo conoscevano.

Padre Antonio Mannara è stato trovato senza vita davanti al cancello della parrocchia, mentre iniziava la sua giornata da parroco e dove svolgeva il suo ministero da 10 anni.

Una gravissima perdita per tutti i passionisti e in  particolare per la comunità passionista della Badia, dove padre Mannara viveva insieme agli altri confratelli.

 

Padre Antonio Mannara era nato il 9 giugno 1969 a Santa Lucia di Cava, in provincia di Salerno, allora Diocesi di Cava dei Tirreni. Tra i passionisti entra da giovane, dopo la predicazione di una missione popolare tenuta dai religiosi dell’ex-provincia dell’Addolorata (Basso Lazio e Campania), nel suo paese natio.

Entrato prima nel postulantato e poi al Noviziato di Moricone, in provincia di Roma, professò i consigli evangelici il 15 settembre 1995. In vista del sacerdozio continuò gli studi teologici fino ad essere ordinato sacerdote il 25 marzo 1999 nella parrocchia del suo paese d’origine Santa Lucia di Cava. Subito impegnato nel campo della formazione dei giovani studenti ed aspiranti passionisti visse i suoi primi anni di ministero a Ceccano, da dove nel 2003 fu trasferito in quanto nominato superiore e parroco di Santa Maria di Pugliano in Paliano.

 

Nel capitolo provinciale del 2003 fu eletto consultore alla formazione e svolse questo servizio alla provincia durante il provincialato di padre Antonio Rungi (2003-2007). Successivamente fu confermato nell’ufficio di consultore che lasciò nel 2008, continuando a svolgere l’ufficio di superiore e parroco della comunità di Paliano.

Nel 2011 fu trasferito a Ceccano con l’ufficio di Superiore della locale comunità passionista della Badia e di Parroco di Santa Maria a Fiume e della stessa Badia.

In questi anni ha lavorato intensamente nella parrocchia, continuando a svolgere il suo ministero di cappellano del supercarcere di Paliano, ministero assunto durante la sua permanenza a Paliano.

Molto attivo nel campo giovanile e altrettanto dinamico nel suo impegno di sacerdote e passionista, padre Antonio Mannara ha lasciato un buono ricordo di parroco dovunque ha svolto il suo ministero. Anche nel campo della predicazione si è impegnato molto nelle missioni passioniste come catechista e nell’ambito della Provincia religiosa, sia la precedente, che quella attuale, unitaria, a livello italiano, francese e portoghese, padre Antonio Mannara ha dato sempre il suo prezioso contributo di idee e proposte nel settore formativo e giovanile.

Apprezzato dai superiore maggiori è stato sempre confermato nei suoi uffici, nonostante i limiti umani che tutti portiamo impressi nella nostra natura.

Molto riservato, silenzioso, ma educato, gentile e rispettoso, in appena 22 anni di sacerdozio, padre Antonio Mannara ha seminato il seme della parola di Dio, i cui frutti si sono visti nella vita di tanti giovani di Ceccano e Paliano in particolare, ma anche nei luoghi dove è stato inviato come missionario e predicatore occasionale.

Preghiamo per lui e per la sua famiglia e per tutta la Congregazione. Riposi in pace.

Padre Antonio Rungi

Ceccano (Fr). E’ morto padre Antonio Mannara, sacerdote passionista, parroco di S.Maria a Fiume.ultima modifica: 2021-09-22T12:39:33+02:00da pace2005
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento